Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10419/158985
Authors: 
Coredella, Tito
Year of Publication: 
1992
Series/Report no.: 
Quaderni - Working Paper DSE 142
Abstract: 
I modelli di concorrenza imperfetta sono stati, specie nell'ultimo decennio, ampiamente utilizzati dall'economia internazionale. Riconoscendo l'importanza strategica degli agenti, la teoria ha potuto rendere conto di una serie di fenomeni che i modelli tradizionali non riuscivano a spiegare e, allo stesso tempo, è stata in grado di suggerire nuove indicazioni di politica economica. Bisogna però ricordare che, mentre l'analisi tradizionale è un'analisi di equilibrio generale, i contributi della nuova economia internazionale, eccezion fatta per i modelli di concorrenza monopolistica, rimangono limitati all'equilibrio parziale. Se da un lato sarebbe estremamente interessante poter riconsiderare i modelli multisettoriali alla luce di comportamenti oligopolistici, dall'altro permangono difficoltà oggettive nell'introduzione di questi ultimo in modelli di equilibrio generale.
Persistent Identifier of the first edition: 
Creative Commons License: 
https://creativecommons.org/licenses/by-nc/3.0/
Document Type: 
Working Paper

Files in This Item:
File
Size
74.09 kB





Items in EconStor are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.