Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10419/159164
Authors: 
Poma, Lucio
Year of Publication: 
1998
Series/Report no.: 
Quaderni - Working Paper DSE 322
Abstract: 
La produzione "fisica" di un bene è il risultato finale di un contesto istituzionale nel quale scorre la conoscenza. Nelle fasi economiche caratterizzate da una diffusa certezza strutturale si procede principalmente mediante l'utilizzo di conoscenza codificata mentre tale contesto istituzionale rimane, invisibile, sullo sfondo. Invece, nell'attuale fase economica d'incertezza strutturale il contesto istituzionale – la componente invisibile - tende ad emergere ed affermarsi come maggiore forza. La nuova competizione globale ha nella produzione di conoscenza – in particolare quella tacita – il proprio momento strategico. Le nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione ed il cyberspazio si pongono come gli "strumenti di produzione" di questa componente. Tuttavia affinché questo processo assuma le dimensioni di un nuovo paradigma tecnologico è necessario che tali tecnologie entrino a far parte della quotidianità, ovvero diventino "invisibili" per l'uomo comune. L'incertezza sui tempi nei quali avverrà questa trasformazione è totale e diventa difficile azzardare previsioni anche soltanto approssimative. Nonostante questo l'evolversi delle nuove tecnologie non è un fatto naturale ma è parte di un progetto che deve essere stimolato e governato. La modalità del suo affermarsi determinerà le condizioni e le opportunità dello sviluppo economico.
Persistent Identifier of the first edition: 
Creative Commons License: 
https://creativecommons.org/licenses/by-nc/3.0/
Document Type: 
Working Paper

Files in This Item:
File
Size
961.62 kB





Items in EconStor are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.