Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10419/159010
Authors: 
Orsi, Renzo
Year of Publication: 
1993
Series/Report no.: 
Quaderni - Working Paper DSE 167
Abstract: 
Si presentano le diverse utilizzazioni dei test in econometria e si considerano le critiche che ad essi vengono rivolte, in particolare con riguardo alle proprietà statiche di tali procedure. Viene precisato il concetto di replicazione in econometria, cercando di motivare perchè esso non venga utilizzato nei lavori di econometria applicata. Vengono precisate le relazioni esistenti tra la teoria economica e i dati empirici, in considerazione del fatto che la prima non si applica direttamente ai dati ma tra essa e i secondi si colloca il modello empirico. Al fine di tenere conto della natura non sperimentale dei dati economici viene presentato un approccio alternativo, detto della "riduzione statistica", che in molte situazioni porta ad ottenere un'evidenza empirica più attendibile, ed è quindi più adeguato per riassumere l'informazione contenuta nei dati, fornendo un supporto più affidabile al decisore economico. Cercando di entrare nel merito delle diverse utilizzazioni dei testi in econometria si propone di classificarli in procedure di validazione di modelli, che soddisfano i requisiti statistici standard, e in procedure dette di "ricerca" della specificazione di un modello, che più che test statistici veri e propri vengono considerate strumenti di scelta facenti parte di un criterio di selezione dei modelli, nell'ambito dell'approccio della riduzione statistica.
Persistent Identifier of the first edition: 
Creative Commons License: 
https://creativecommons.org/licenses/by-nc/3.0/
Document Type: 
Working Paper

Files in This Item:
File
Size
191.98 kB





Items in EconStor are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.