Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10419/158986
Authors: 
Cellini, Roberto
Year of Publication: 
1992
Series/Report no.: 
Quaderni - Working Paper DSE 143
Abstract: 
Il saggio vuole mostrare la contemporanea esistenza, sin dagli anni Trenta, di due distinti modi di intendere l'econometria: da un lato vi è chi ritiene che il lavoro empirico possa contribuire alla scientificità dell'economia politica, dall'altro chi lo nega, sostenendo che l'econometria non può essere di stimolo allo sviluppo del pensiero economico. Poiché la molteplicità di linee di ricerca è una delle caratteristiche dell'economia politica, non sorprende che non vi sia unanimità net modo di intendere il ruolo dell'econometria. Il dibattito su questi temi viene ripercorso a partire dalla fondazione dell'Econometric Society, con particolare attenzione ai problemi ed ai metodi dell'economia come scienza.
Persistent Identifier of the first edition: 
Creative Commons License: 
https://creativecommons.org/licenses/by-nc/3.0/
Document Type: 
Working Paper

Files in This Item:
File
Size
376.57 kB





Items in EconStor are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.